Buon giorno, seguo da poco il suo sito e ci sono tantissimi argomenti interessanti e che servono nella vita quotidiana, almeno per me, e volevo chiederle se ovviamente ha tempo di rispondere alla mia mail un consiglio su trading di opzioni binarie; conosco teoricamente come funziona sia la borsa che le opzioni binarie, per quest’ultima non conosco da dove posso iniziare, ho sentito tanto parlare di optionbit e anyoption, volevo un suo consiglio per questi siti o se lei conosce un altri metodi. Cordialmente (Email firmata)

Buongiorno XXXXXXXXX!
Grazie mille per la richiesta e per le belle parole sul blog.
Questo mi fa molto piacere perche’ spero sempre di scrivere qualcosa di utile.
Veniamo alla richiesta.
Faccio una piccola premessa.
Mi occupo da 17 anni di investimenti e risparmio e seguo quotidianamente i miei clienti cercando di venire incontro alle loro richieste.
Garantisco che ogni persona ha un suo modus operandi e soprattutto un modus pensandi variegato.
Mi spiego meglio: per alcuni, investire significa pensare al futuro dopo la pensione, per altri significa massimizzare il capitale senza un preciso orizzonte temporale. (il massimo prima possibile).
Tutto questo, a volte, senza tener inizialmente conto del rapporto rischio rendimento.
E’ che centra sta premessa????
Le opzioni binarie.
Non le considero un investimento. Le considero una scommessa.
Scommessa = gioco.
Il gioco non si confà tanto con i soldi.
Le società che creano questi sistemi, sono la maggior parte offshore e non hanno, di solito,
(nel blog c’e’ una lista di società non autorizzate Consob) autorizzazione in Italia.
Mi ricordo che una volta, le società di scommesse (quelle sul calcio, sui cavalli, ecc.ecc.) avevano anche delle scommesse non sportive che permettevano di puntare su futuri valori di indici azionari.
Oggi non se ne trovano piu’ o quasi.
Perche’ sono state sostituite da quelle che creano le opzioni binarie ed affini.
Chi mette in piedi queste piattaforme (sono 1 o due le società che le creano e poi le danno in White Label: vendono la licenza cambiando il marchio), ha l’unico scopo di guadagnare soldi. Permettono l’inizio del gioco con un minimo di 100 o 200 unità di valuta (euro, dollari), a seconda di dove si trovano.
Ma sanno benissimo che nel lungo termine guadagneranno soldi dalla maggior parte dei giocatori.
Alto basso, in out, e altre forme tecniche, non sono altro che scommesse coperte da opzioni (quelle vere) messe in piedi da loro sul mercato.
Solo che loro fanno il prezzo del sottostante. Loro conoscono il prezzo in tempo reale.
Loro pero’ comprano e vendono al prezzo che vogliono loro, con lo spread che vogliono loro (compreso nell’opzione), senza sorte di trasparenza di mercato.
Queste migliaia di pubblicità che vengono inserite su tutti i blog e siti internet esistenti, mi hanno fatto alzare le orecchie e sono andato ad indagare…..
Queste società hanno programmi di affiliazione che permettono ai “pubblisher” di guadagnare da 100 ai 400 euro per ogni persona che si iscrive cliccando sul banner.
Alcune poi restituiscono anche degli importi anche in caso di perdita.
Allora mi sorge la domanda, ma se sono cosi’ “larghi” di manica tra provvigioni a chi pubblicizza e regali a chi perde…. quanti soldi intascano dai giocatori???
Ovvero quante probabilità un giocatore ha di vincere?
Non intendo di portare a casa la vincita. Ma di rimanere con il suo denaro?
Credo, a conti fatti, molto poche.
Ho inoltre testimonianze, da molte email ricevute, di soldi persi anche in grosse quantità.
Le società poi “infarinano il tutto” con corsi per imparare a tradare….da scaricare gratuitamente.
E appena ti iscrivi, ti rispondono subito con un Account manager che è a tua disposizione 24 su 24 ore per aiutarti nella fase di Deposito e di puntata….
Mi fermo qua perché non vorrei annoiare con la mia mail.
Credo solo ci sia un problema di fondo.
La Consob è chiara.
Se tu società, offri un servizio di investimento (come viene indicato) allora devi avere l’autorizzazione nel paese nel quale lo offri anche se solo virtualmente
.
Le due società  Una delle due società indicate nella richiesta non sono autorizzate e rientrano  è autorizzata e rientra proprio nella lista “nera”.
(https://federicoferro.it/consob-aggiornamento-lista-societa-autorizzate-italia/)
A mio avviso, per concludere, ci sono altri strumenti (molto rischiosi) che possono, sostituire le opzioni binarie, ma che rientrano negli strumenti finanziari autorizzati. (vedi ETF a leva, opzioni, futures,)
Anche questi strumenti richiedono consapevolezza del rischio di poter perdere tutto o in alcuni casi piu’ del capitale investito.
Spero di essere stato di aiuto.
Rif: RVKJ87Q428T5

Recommended Posts

0 Comments

  1. quello che vorrei capire, è vero che ci si possono fare un sacco di soldi? Ovviamente è pubblicità, non esiste gente che veramente è diventata ricca senza avere alcuna competenza. O sbaglio?

    • Non sbagli. Purtroppo questo settore, è pubblicizzato come una lotteria. La gente pensa o viene fatto loro pensare che sia tutto cosi’ semplice.


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *