GLOSSARIO

Cerchiamo di semplificare i concetti bancari e finanziari.

Consulente Finanziario

Tutte le risposte alle domande pìù frequenti relative ai Consulenti Finanziari e alla figura professionale del Consulente Finanziario

Chi è il Consulente Finanziario abilitato all’offerta fuori sede?

Il Consulente Finanziario abilitato all’offerta fuori sede (denominazione che ha sostituito quella del Promotore Finanziario dal 1 gennaio 2016), è quella persona fisica che in qualità di agente collegato (ad una mandante), esercita professionalmente l’offerta fuori sede come dipendente, agente o mandatario.

L’attività di consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede è svolta esclusivamente nell’interesse di un solo soggetto.

Chi è il Promotore Finanziario

Dal 1 gennaio 2016, la denominazione di Promotore Finanziario è stata sostituita con quella di “Consulente Finanziario abilitato all’offerta fuori sede“.

La ridenominazione è dettata dall’art. 1, comma 39, legge 28 dicembre 2015, n. 208.

 

Conto corrente

Tutte le risposte alle domande più frequenti relative ai conti correnti.

Cos’è il conto corrente

Il conto corrente è un servizio bancario (o postale), consistente in un contratto stipulato tra la banca (o poste) e l’intestatario o gli intestatari del conto.

Il contratto riporta tutte le condizioni bancarie riservate all’intestatario e si perfeziona con la firma della modulistica cartacea o digitale (con firma digitale per i rapporti online).

Con il contratto, la banca si assume il compito di effettuare pagamenti e riscossioni per conto del cliente suo suo incarico diretto e indiretto. Compie in sostanza un servizio di cassa regolando di volta in volta movimenti in attivo e passivo che generano un saldo visibile in ogni momento dal cliente.

 

Cosa è un bonifico?

Un “Bonifico” è  un accredito sul Conto Corrente del Beneficiario tramite un’operazione di pagamento in euro o una serie di operazioni di pagamento in euro effettuate addebitando il conto corrente del pagatore,  eseguite dalla Banca ( Prestatore di Servizi di Pagamento)  sulla base di un’istruzione impartita dal pagatore.

Il beneficiario è colui che riceve l’accredito sul suo conto corrente

Il pagatore è colui che viene addebitato dell’importo inviato.

Un bonifico può essere singolo (eseguito una sola volta), oppure ricorrente o periodico (ad esempio viene usato per il pagamento dell’affitto mensile della casa). In questo caso, vengono impartite alla banca istruzioni sulla data di esecuzione, sul periodo (mensile, trimestrale, annuale, ecc.ecc.).

Quanto costa un bonifico?

Un bonifico può essere eseguito autonomamente dall’intestatario del conto, tramite l’Online-Banking, risparmiando sui costi.

Un bonifico eseguito in filiale può costare diversi euro.

Come si fa un bonifico?

Le informazioni necessarie e richieste per l’effettuazione di un bonifico ad un beneficiario, sono:

  • L’intestazione del beneficiario (persona fisica o giuridica intestataria del conto corrente).
  • L‘IBAN del conto
  • Il codice SWIFT (se si sta eseguendo un bonifico verso l’estero, extra SEPA)
  • La data di esecuzione, se non immediata.
  • L’importo
  • La causale, ovvero la descrizione (ad esempio: saldo fattura 7 del 2018)

 

Per l’esecuzione di bonifici per detrazioni fiscali (spese per ristrutturazioni o risparmio energetico), ci sono modalità apposite che in automatico richiedono informazioni aggiuntive e inseriscono causali specifiche per ogni esigenza.

 

Qual è la differenza tra saldo contabile e saldo disponibile?

Il saldo disponibile è l’importo che hai sul conto corrente e che puoi utilizzare subito.

Il saldo contabile è l’importo disponibile, al lordo di entrate e uscite non ancora registrate.

(Ad esempio se versi un assegno sul conto corrente, l’importo dell’assegno lo trovi compreso nel saldo contabile, ma non sarà compreso nel saldo disponibile fino a quando non andrà in valuta.