WhattsApp

E’ bello ricercare nuove soluzioni di risparmio.

WhatsApp la popolare applicazione per smartphone per l’invio di messaggi, ha, diciamo, sostituito in gran parte, l’utilizzo di SMS.

Ve lo ricordate l’SMS? Si quel messaggio di 160 caratteri che dovevamo digitare inizialmente con due dita, pigiando sullo stesso carattere alla ricerca di quello giusto. Poi l’arrivo dei “facilitatori”, tipo il T9, che “capiva” quello che volevamo dire… e ci proponeva mentre digitavamo lettera dopo lettera la parola che intendevamo scrivere.

Le compagnie telefoniche, hanno sempre puntato molto su questo business, perche’si parla (dati 2012) che si aggiri intorno all’11% della spesa telefonica e, soprattutto il 25% il margine di profitto delle compagnie. E se WhatsApp nel 2012, “muoveva” qualcosa come 12000 messaggi al secondo in tutto il mondo, al 12 giugno 2013 si è passati a piu’ di 300.000 al secondo (27 miliardi al giorno) anche se non è piu’ l’unica alternativa presente.

Altri operatori con nuove applicazioni sono in campo: il nuovo arrivato WeChat, Viber, Beluga, lo stesso Skype, Facebook Messenger, ecc.ecc.

Tutti lavorano sulla rete dati e non sulla linea telefonica. Quindi bisogna avere un contratto che preveda l’accesso a internet (ormai tutti lo offrono), ma attenzione alle soglie! Alcuni operatori al superare delle soglie riducono la velocita’ di connessione fino alla nuova data di scadenza mensile, altri invece, addebitano un costo forfettario per unità di Gigabyte.

Tornando a WhatsApp:

All’inizio, era uscito per Iphone, gratuitamente. Poi e’ diventato disponibile per Android e tutti gli altri sistemi operativi.

Successivamente è diventata a pagamento (0,89c) (0,99Usd negli usa) per Iphone, ma per Android e le altre piattaforme, dopo il primo anno gratuito, il costo diventava annuo.

In seguito a queste differenze ed ovviamente alle proteste degli utilizzatori IERI 17 luglio 2013, la società ha comunicato che:

– ha rilasciato la nuova versione 2.10.q per Iphone
– Da ieri, hanno semplificato il modello di business, cosi’ che tutti gli utilizzatori su qualsiasi piattaforma possono godersi il loro primo anno di Whatsapp gratis e pagheranno .99Usd o 89c all’anno successivamente

“From now on, we’ve simplified our business model so that all users on all platforms will enjoy their first year of WhatsApp service for free, and only pay $.99 per year after that.”

Non verranno aggiunti messaggi pubblicitari
Per i vecchi utilizzatori di WhatsApp su Iphone, sarà gratuito per sempre!
– Ci sara’ la possibilità di effettuare backup su Icloud.

Tutte quelle “dicerie” che giravano in rete, sono quindi infondate e questo messaggio sul blog ufficiale della società potra’ tranquillizzare i fan di WhatsApp!!

E tu lo usi WhatsApp?

Oppure hai trovato una alternativa migliore da consigliarci?

Quanto risparmi al mese inviando i messaggi con WhatsApp, rispetto a qualche anno fa quando usavi i vecchi SMS?

Grazie se vorrai condividere con gli altri utenti le tue esperienze!!!!

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *