Consob pubblica la lista dei cattivi di Luglio 2017

Fa caldo. Ma la Consob non si esime dal suo compito di bastonatrice dei furbetti delle truffe finanziarie o aspiranti tali.
Con una rubrica a difesa del risparmiatore che a mio avviso non ha la dovuta pubblicità e divulgazione.

Queste mie righe, all’interno del mio blog, sono la conferma di quanto espresso più volte.
È bene si parlare di consulenza finanziaria, ma va posta molta attenzione su quello che avviene prima. Ovvero tutto ciò che ruota attorno alle promesse di facili guadagni, ai rendimenti a due cifre….

È sempre il solito discorso ma non mi stanco mai di ripeterlo: state alla larga da proposte indecenti….

Ecco chi non è autorizzato ad offrire servizi finanziari in Italia. Se avete dato i vostri soldi ad una sui queste”società” sarà molto difficile poter recuperare le somme versate:

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority – Fca), Olanda (Netherlands Authority for the Financial Markets – Afm), Polonia (Polish Financial Supervision Authority – Knf), Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority – Finma), Hong Kong (Securities and Futures Commission – Sfc) e British Columbia (British Columbia Securities Commission – Bcsc), segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Fca:

Uk Tech Protect Limited (www.uktechprotect.com), con sede dichiarata a Londra;

Gsi Markets (www.gsimarkets.com), con sede dichiarata a Londra;

Donalds and Brinkley (www.dobrinlaw.com), con sede dichiarata a New York;

Sakai, Yao and Partners (www.sakaiyao.com), con sede dichiarata a Osaka;

Multi Strategy Investments Limited, che opera con il nome di London Investments (www.london-investments.co.uk), con sede dichiarata a Londra.

Segnalata dalla Afm:

Toronto Sumitomo Trading International (TST International).
Segnalate dalla Knf:

Nova Giełda Sp. z o.o;

Nova Giełda Inwestycje Sp. z o.o.

Segnalata dalla Finma:

Unique Finance.
Segnalate dalla Sfc:

Jones & Clark Holdings;

Direct Asset Partners;

Winco Investment Management Ltd;

Abridge Enterprises;

Carl & Tony Limited.

Segnalate dalla Bcsc:

Omega Mutual Group;

Boss Capital, che opera come Melnic Group Ltd.

(pubblicata in “Consob Informa” n. 29/2017 del 31 luglio 2017)

Data: 31/07/2017
Questra World – Questra Holdings – Atlantic Global Asset Management – www.alessiocavalieri.it – www.gabrielemaltinti.com – www.gabrielemaltinti.net

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa ha:

sospeso, in via cautelare, per un periodo di 90 giorni, ai sensi dell’articolo 101, comma 4, lettera b), del Testo unico della finanza (Tuf), l’attività pubblicitaria effettuata tramite la pagina Facebook www.facebook.com/QuestraWorldIItaliaAffiliati relativa all’offerta al pubblico di “portafogli di investimento” promossa dalle società Questra World, Questra Holdings e Atlantic Global Asset Management (delibera n. 20075 del 20 luglio 2017);

sospeso, per un periodo di 90 giorni, ai sensi dell’articolo 99, comma 1, lettera b), del Testo unico della finanza (Tuf), l’offerta al pubblico delle quote di adesione al progetto denominato “ Elicicoltura” effettuata in assenza delle prescritte autorizzazioni anche tramite i siti www.alessiocavalieri.it www.gabrielemaltinti.com e www.gabrielemaltinti.net(delibera n. 20077 del 20 luglio 2017);

sospeso per un periodo di 90 giorni, ai sensi dell’articolo 99, comma 1, lettera b), del Testo unico della finanza (Tuf), l’offerta al pubblico delle quote di adesione al progetto denominato “Business Americano” effettuata in assenza delle prescritte autorizzazioni anche tramite il sito www.gabrielemaltinti.net (delibera n. 20076 del 20 luglio 2017).

(pubblicata in “Consob Informa” n. 28/2017 del 24 luglio 2017)

Data: 24/07/2017
Axa Im Asia – Rothschild Asset Management – Alpha Consulting – 1875-Finance Invest – Kennedy Kilbride – OneCoin Ltd – Goldmann & Reiter – Alpha Centauri Inc – Yfx Capital – Insurance Link Sp. z o.o. – Jonathan & Carly Holdings – Excon Fuji Securities – Asia Century Investment Limited – Regal Asset Investment / Regal Asset Investment Llc – Win the World Futures Co Ltd/Futures Win the world – West Pacific Dealers – Intermediate Capital Group – Millennium Capital Management Ltd – Zar Solutions Limited – E-Crypto Trade & Finance Group, Inc.

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority – Fca), Lussemburgo (Commision de Surveillance du Secteur Financier – Cssf), Irlanda (Central Bank of Ireland), Austria (Financial Market Autority – Fma), Spagna (Comisión Nacional del Mercado de Valores – Cnmv), Polonia (Polish Financial Supervision Authority – Knf), Hong Kong (Securities and Futures Commission – Sfc) e British Virgin Islands (British Virgin Islands Financial Services Commission – Bvifsc), segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Fca:

Axa Im Asia (www.axaim-asia.com), clone della società autorizzata Axa Investment Managers Uk Ltd (www.axa-im.com), con sede a Londra (n. di riferimento 119368);

Rothschild Asset Management, clone della società autorizzata Rothschild Management (Uk) Limited (www.rothschild.com), con sede a Londra (n. di riferimento 218613);

Alpha Consulting (www.alphaconsultinguk.com), clone della società autorizzata Alpha Consulting (www.ascotinv.com), con sede a Londra (n. di riferimento 450486).

Segnalata dalla Cssf:

1875-Finance Invest, clone di una società autorizzata con sede a Lussemburgo (www.1875-financeinvest.com).
Segnalata dalla Central Bank of Ireland:

Kennedy Kilbride.
Segnalate dalla Fma:

OneCoin Ltd (www.onecoin.eu), con sede dichiarata a Sofia;

Goldmann & Reiter (www.goldmann-reiter.com), con sedi dichiarate a Londra e Zurigo;

Alpha Centauri Inc (www.ctx-line.com, ww.alpha-centauri.co), con sede dichiarata in Cile.

Segnalata dalla Cnmv:

Yfx Capital (www.yfxcapital.com).
Segnalata dalla Knf:

Insurance Link Sp. z o.o..
Segnalate dalla Sfc:

Jonathan & Carly Holdings;

Excon Fuji Securities;

Asia Century Investment Limited;

Regal Asset Investment / Regal Asset Investment Llc;

Win the World Futures Co Ltd/Futures Win the world;

West Pacific Dealers;

Intermediate Capital Group – Millennium Capital Management Ltd.

Segnalate dalla Bvifsc:

Zar Solutions Limited;

E-Crypto Trade & Finance Group, Inc.

(pubblicata in “Consob Informa” n. 28/2017 del 24 luglio 2017)

Data: 24/07/2017
B4Markets Ltd

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa segnala che la società B4Markets Ltd non è autorizzata alla prestazione di servizi e attività di investimento in Italia secondo alcuna modalità e, quindi, neanche attraverso il sito internet www.b4markets.com.

(pubblicata in “Consob Informa” n. 27/2017 del 17 luglio 2017)

Data: 17/07/2017
Josef Frank Global trading / Jf Global – Stamford Wealth/ Stanford Wealth / Stanford Wells – Dixon Associates Ltd – Bluelight Financial – Horizon Management Advisors – OneTrade – Markets Capital Limited/ Fx Markets Capital – Brit-Group – Neto Trade Global Investments Ltd – Ntgx Ltd – Aioperator Artificial Intelligence Finance – Bali Limited Ltd / Winmore Alliance – White Sea Ltd / Wlt Investments – www.chs-capital.com – Silver Oak Media Ag – Magv Securities Inc – Chancellor Capital Llc – Hongyi Capital – Zurc Administração e Investimentos Ltda – Me – Besty Trade – Tokinvest Servicos Financeiros Br Ltda – Me – Tf Trading Ltd – Turboforex.Com/Pt – Trader Forex Ltda – Fbs Markets Inc – Xfr Financial Ltd – Financial Arena Ltd – Private Placement Associates – Private Partners & Associates – Investimenti in diamanti

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority – Fca), Spagna (Comisión Nacional del Mercado de Valores spagnola – Cnmv), Francia (Authorité des Marchés Financiers – Amf), Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority – Finma), Hong Kong (Securities and Futures Commission – Sfc), Brasile (Comissão de Valores Mobiliários – Cvm) e British Virgin Islands (British Virgin Islands Financial Services Commission – Bvifsc) segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Fca:

Josef Frank Global trading / Jf Global (www.joseffrankglobal.com), con sedi dichiarate a Londra e Hong Kong, clone della società autorizzata Josef Frank (n. di riferimento 438708) con sede nella Repubblica Ceca;

Stamford Wealth/ Stanford Wealth / Stanford Wells (www.stamfordwealthadvisory.com), con sede dichiarata in Svizzera, clone della società autorizzata Stanford Wealth Management Ltd (n. di riferimento 435133), con sede a Londra;

Dixon Associates Ltd (www.dixonassociatesltd.com), con sede dichiarata a New York;

Bluelight Financial, con sede dichiarata a Londra;

Horizon Management Advisors;

OneTrade clone della società autorizzata Fx Stat Limited (www.fxstat.com, www.onetrade.com), con sede a Londra (n. di riferimento 537787);

Markets Capital Limited/ Fx Markets Capital (www.fxmarketscapital.com), con sede dichiarata a Londra;

Brit-Group (www.brit-group.com), con sede dichiarata a Londra.

Segnalate dalla Cnmv:

Neto Trade Global Investments Ltd – Ntgx Ltd (www.netotrade.com);

Aioperator Artificial Intelligence Finance (www. aioperator.com);

Bali Limited Ltd / Winmore Alliance (www.gbocapital.com);

White Sea Ltd / Wlt Investments (www.wltinvestments.com).

Segnalata dalla Amf:

www.chs-capital.com.
Segnalata dalla Finma:

Silver Oak Media Ag.
Segnalate dalla Sfc:

Magv Securities Inc;

Chancellor Capital Llc;

Hongyi Capital.

Segnalate dalla Cvm:

Zurc Administração e Investimentos Ltda – Me;

Besty Trade;

Tokinvest Servicos Financeiros Br Ltda – Me;

Tf Trading Ltd – Turboforex.Com/Pt;

Trader Forex Ltda;

Fbs Markets Inc;

Xfr Financial Ltd;

Financial Arena Ltd.

Segnalate dalla Bvifsc:

Private Placement Associates;

Private Partners & Associates.

* * *

L’autorità di vigilanza belga (Financial Services and Markets Authority – Fsma) mette nuovamente in guardia gli investitori dagli investimenti in diamanti, tenuto conto dell’incertezza in merito alla natura dell’attività di offerta posta in essere da diverse società al riguardo, in cui si enfatizzano gli alti ritorni finanziari senza menzionarne i rischi. Ciò tenuto conto della continua crescita di offerta di investimenti del genere e di pratiche commerciali e pubblicitarie sempre più aggressive.

(pubblicata in “Consob Informa” n. 27/2017 del 17 luglio 2017)

Data: 17/07/2017
Mario Ongaro – Questra World – Questra Holdings – Atlantic Global Asset Management

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa ha sospeso, in via cautelare, per un periodo di 90 giorni, ai sensi dell’articolo 101, comma 4, lettera b), del Testo unico della finanza (Tuf), l’attività pubblicitaria effettuata da Mario Ongaro tramite il sito internet www.questraholdingsitalia.com relativa all’offerta al pubblico di “portafogli di investimento” promossa dalle società Questra World, Questra Holdings e Atlantic Global Asset Management (delibera n. 20052 del 5 luglio 2017).

(pubblicata in “Consob Informa” n. 26/2017 del 10 luglio 2017)

Data: 10/07/2017
Right Choice Insurance Brokers – Prolinet Ventures Limited – Aig Options / Cmc Options – First Stop Loans – www.kapitalwealth.com – International Financial Trade – IF Trade – Edgedale Finance – Sls Trade – Nihon International – Excon Fuji Securities – Progression Trust – Department of Securities and Exchange Regulation – Pimmit Partners – Verent Capital – Plus Trades Ltd Wealth Management – Vortex Assets – Black Parrot Limited – RDP Media Ltd Sp. z o.o. – mySafety Sp. z o.o. – Elenco dei siti web che offrono trading di opzioni binarie e servizi di investimento sui mercati forex senza autorizzazione

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority – Fca), Austria (Financial Market Authority – Fma), Svezia (Finansinspektionen), Spagna (Comisión Nacional del Mercado de Valores spagnola – Cnmv) e Polonia (Polish Financial Supervision Authority – Knf), segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Fca:

Right Choice Insurance Brokers (www.right-choice.co.uk), clone della società autorizzata Right Choice Insurance Brokers Limited (www.rcib.co.uk), n. di riferimento 475620;

Prolinet Ventures Limited (www.prolinetventuresltd.com), con sede dichiarata a Londra;

Aig Options / Cmc Options (www.aigoptions.com), con sede dichiarata a Madrid;

First Stop Loans (www.firststoploans.com, 1st.plans.com), con sede dichiarata a Londra, clone delle società autorizzate 1st Stop Car Finance Ltd (n. di riferimento 661170), 1st Stop Home Loans Limited (n. di riferimento 661248) e 1st Stop Personal Loans Limited (n. di riferimento 723751).

Segnalate dalla Fma:

www.kapitalwealth.com;

International Financial Trade – IF Trade;

Edgedale Finance;

Sls Trade.

Segnalate dalla Finansinspektionen:

Nihon International;

Excon Fuji Securities, (www.efsecurities.com), con sede dichiarata in Canada;

Progression Trust (ww.progressiontrust.com) con sede dichiarata negli Stati Uniti;

Department of Securities and Exchange Regulation (www.doserg.org), con sede dichiarata negli Stati Uniti;

Pimmit Partners (www.pimmitpartners.com) con sedi dichiarate a Shanghai, Taipei, Tokyo e Hong Kong;

Verent Capital (www.verentcapital.com), con sedi dichiarate a Hong Kong, Taipei, Tokyo e Shanghai.

Segnalata dalla Cnmv:

Plus Trades Ltd Wealth Management (www.plustradestd.com).
Segnalate dalla Knf:

Vortex Assets – Black Parrot Limited;

RDP Media Ltd Sp. z o.o.;

mySafety Sp. z o.o.

* * *

L’autorità di vigilanza della Francia (Authorité des Marchés Financiers – Amf) ha aggiornato l’elenco dei siti web che offrono trading di opzioni binarie e servizi di investimento sui mercati forex senza autorizzazione.

www.cbf-financial.com;
www.toro-next.com;
www.easygestions.com;
www.4u-groups.com;
www.luxembourg-capital-finance.com.
* * *

www.x90.com / X90;
www.mt4invest.com / Mt4 Invest;
www.gss-fi.eu / Gss Financial;
www.boomforex.net / Boom Forex;
www.promfx.com / Promfx.
L’elenco completo è pubblicato sul sito internet dell’Amf, al seguente indirizzo: http://www.amf-france.org.

(pubblicata in “Consob Informa” n. 26/2017 del 10 luglio 2017)

Data: 10/07/2017
www.dianesis.com

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa ha vietato, ai sensi dell’articolo 99, comma 1, lettera d), del Testo unico della finanza (Tuf), l’offerta al pubblico residente in Italia avente ad oggetto il programma di investimento “Rent to buy” posto in essere tramite il sito internet www.dianesis.com (delibera n. 20050 del 28 giugno 2017). L’offerta era già stata sospesa con delibera n. 19942 del 5 aprile 2017 (v. “Consob Informa” n. 13/2017).

(pubblicata in “Consob Informa” n. 25/2017 del 3 luglio 2017)

Data: 03/07/2017
Rolls-Royce Bond – Dash Loans – Caledonian Equity Group – British Lenders Limited – Ppl Global Capital Limited trading/ Prime Properties Global – East Coast Law Firm / East Coast Law Florida – Blackrock Asset Management – Landa Asset Management – True Blue Loans – Pichler Invest – Penman Capital – Treasury Asset Group – Barton & Rose – Cezar Grupa Sp. z o.o. – Comfort Capital Sp. z o.o. – www.gracefinancial.com – Sino Link Global – Orix Capital Trading – Jjptr / Jj Poor to Rich – A and L Partners Hong Kong Limited – A&L Partners Limited – Security Electronic Technology (Hk) Limited – Woori Bridgewater Brokerage – Kimberley & Andrew Limited – Venture Pro Trader – Spencer Capital Partners – Tanner and Kaplan Pc – Taber Scott Llc – Rhine & Associates – Mulvey & Hanson, Llp – Global Security Transfer – Colbert & Welling Llp – Casey McCormick Private Equity

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority – Fca), Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority – Finma), Polonia (Polish Financial Supervision Authority – Knf), Hong Kong (Securities and Futures Commission- Sfc) e Stati Uniti (Securities and Exchange Commission – Sec), segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Fca:

Rolls-Royce Bond (www.rolls-roycebond.com), clone della società autorizzata Rolls-Royce plc (www.rolls-royce.com), con sede a Londra (n. di riferimento 718104);

Dash Loans, clone della società autorizzata Monetise Media Limited trading/ Dashloans.co.uk (www.dashloans.co.uk), n. di riferimento 767119;

Caledonian Equity Group (www.c-equitygroup.com, con sede dichiarata in Cina;

British Lenders Limited (www.british-lenders.uk), con sede dichiarata a Londra;

Ppl Global Capital Limited trading/ Prime Properties Global (www.pplglobal.co.uk), con sede dichiarata a Londra;

East Coast Law Firm / East Coast Law Florida (www.eclawflorida.com)con sede dichiarata a Miami;

Blackrock Asset Management;

Landa Asset Management (www.landaassetmanagement.com), clone della società autorizzata Landa Asset Management Plc (n. di riferimento 431817);

True Blue Loans (www.trueblueloans.co.uk), clone della società autorizzata Fidelity Works Trading/True Blue Loans (www.trueblueloans.co.uk), con sede a Londra (n. di riferimento 669535).

Segnalate dalla Finma:

Pichler Invest (www.pichlerinvest.com), con sede dichiarata a Zurigo;

Penman Capital (www.penmancapital.com), con sede dichiarata a Zurigo;

Treasury Asset Group (www.treasuryassetgroup.com);

Barton & Rose (http://www.bartonandrose.com), con sede dichiarata a Zurigo.

Segnalate dalla Knf:

Cezar Grupa Sp. z o.o.;

Comfort Capital Sp. z o.o..

Segnalate dalla Sfc:

www.gracefinancial.com;

Sino Link Global;

Orix Capital Trading;

Jjptr / Jj Poor to Rich;

A and L Partners Hong Kong Limited;

A&L Partners Limited;

Security Electronic Technology (Hk) Limited;

Woori Bridgewater Brokerage;

Kimberley & Andrew Limited;

Venture Pro Trader;

Spencer Capital Partners.

Segnalate dalla Sec:

Tanner and Kaplan Pc;

Taber Scott Llc;

Rhine & Associates;

Mulvey & Hanson, Llp;

Global Security Transfer;

Colbert & Welling Llp;

Casey McCormick Private Equity.

(pubblicata in “Consob Informa” n. 25/2017 del 3 luglio 2017)

Data: 03/07/2017

La Consob sui rischi di CFD, rolling spot forex ed Opzioni Binarie

In una comunicazione del 7 febbraio scorso, la Consob interviene per sottolineare che CFD, rolling spot forex ed opzioni binarie “non sono adatte alla maggior parte degli investitori.”

Lo fa in maniera molto chiara, spiegando cosa sono e come funzionano questi strumenti finanziari che definisce ” nuove forme di investimento finanziario altamente speculative, rischiose e complesse“.

Si sofferma poi sulle caratteristiche, già in questo Blog sottolineate più volte, delle opzioni binarie che sono assimilabili più a scommesse che investimenti, dato il brevissimo tempo di durata.

Finalmente si parla anche di come vengono pubblicizzati questi strumenti, molte volte con “comunicazioni pubblicitarie diffuse e forvianti, chiamate telefoniche ripetute e insistenti, invio massivo e non richiesto di e-mail, offerta di bonus iniziali o ricorrenti” e spiega che i poteri di Consob sono limitati ed in caso di problemi il risparmiatore non può neanche rivolgersi al nuovo Arbitro per le Controversie Finanziarie da poco istituito proprio presso Consob.

Vi lascio alla lettura del comunicato originale, molto dettagliato.

[amazon_link asins=’8825302231′ template=’ProductAd’ store=’deltadelpocom-21′ marketplace=’IT’ link_id=’79d0d787-f85f-11e6-846e-cb82c4186cd7′]

“Comunicazione Consob a tutela dei risparmiatori sui rischi legati a investimenti in CFD e opzioni binarie

Nel corso degli ultimi anni, si registra nei vari Paesi dell’Unione Europea, tra cui l’Italia, una crescente diffusione di nuove forme di investimento finanziario altamente speculative, rischiose e complesse, quali i contract for difference (CFD), rolling spot forex ed opzioni binarie.

I CFD sono contratti tra un intermediario ed un investitore con i quali ciascuna parte si impegna a pagare all’altra la differenza tra il valore attuale di un determinato bene (azioni, valute, merci, indici finanziari, ecc.) e il valore che lo stesso bene avrà in futuro. Una volta aperta una posizione in CFD, l’investitore in qualsiasi momento può chiuderla versando o incassando il differenziale.

I CFD sono prodotti c.d. a leva finanziaria, nel senso che gli investitori possono, tramite questi prodotti, assumere una posizione sul bene sottostante, versando soltanto una minima parte (detto “margine iniziale” o “deposito iniziale”) del valore complessivo della posizione assunta. In quanto prodotti a leva, agli investitori può essere richiesto il versamento di ulteriori somme ad integrazione di quelle depositate inizialmente per effetto dell’andamento del bene sottostante (c.d. “margini aggiuntivi”) e, inoltre, il risultato dell’operazione (perdita o guadagno) può essere ben superioreall’importo versato come margine iniziale (c.d. “effetto leva”).

Particolarmente diffusi sono i CFD aventi come bene sottostante le valute scambiate nell’ambito del c.d. “Forex”. Quest’ultimo non è un mercato regolamentato e con prezzi ufficiali, bensì un mercato non regolamentato in cui gli operatori di tutto il mondo negoziano direttamente fra loro (effettuando in questo modo negoziazioni “Over the Counter” – OTC).

Prodotti simili ai CFD sono i rolling spot forex, la cui caratteristica principale – oltre a quella di avere ad oggetto esclusivamente valute – consiste nel fatto che l’investitore può mantenere aperta la propria posizione grazie ad un meccanismo, chiamato roll-over, mediante il quale le operazioni chiuse al termine della giornata vengono automaticamente riaperte nella giornata successiva.

Anche i rolling spot forex sono prodotti con “effetto leva”.

Le opzioni binarie sono invece contratti che assicurano il pagamento di un importo predeterminato se l’evento (per esempio, raggiungimento di un determinato livello del prezzo di un’azione o del rapporto di cambio fra due valute) si verifica entro una predeterminata scadenza temporale. Se l’evento non si verifica si perde tutta la somma investita.

Le opzioni binarie presentano una struttura (e quindi rischi) simili a quella di una scommessa. Spesso si caratterizzano per la brevissima durata – ad esempio un’ora o, addirittura, un minuto – accentuando così all’estremo il carattere di scommessa, in quanto è particolarmente difficile, se non impossibile, fare previsioni con un minimo di fondamento in un così breve periodo di tempo.

Al di là delle specificità operative, la caratteristica comune dei CFD, rolling spot forex ed opzioni binarie è quella di avere strutture e modalità di funzionamento tali per cui agli stessi sono associati una serie di rilevanti rischi difficilmente comprensibili e valutabili. Per tale ragione, le forme di investimento in parola non sono adatte alla maggior parte degli investitori.

Ciò è ancora più vero se si considera che gli stessi prodotti vengono distribuiti molto spesso facendo ricorso a pratiche commerciali che(attraverso, per esempio, comunicazioni pubblicitarie diffuse e fuorvianti, chiamate telefoniche ripetute e insistenti, invio massivo e non richiesto di e-mail, offerta di bonus iniziali o ricorrenti) possono condizionare le scelte economiche dei risparmiatori anche in quanto amplificano le potenzialità della commercializzazione di beni e servizi attraverso la rete elettronica (con il canale elettronico, bastano pochi click e pochi secondi per effettuare un investimento).

In tali condizioni i risparmiatori finiscono, quasi sempre, per avviare l’operatività nei prodotti in parola senza una reale e preventiva comprensione e valutazione dell’effettiva portata dei rischi ad essi connessi e per perdere tutto o gran parte di quanto hanno investito.

I soggetti autorizzati offerenti i prodotti in parola sono per lo più imprese di investimento o banche comunitarie che operano in Italia in libera prestazione di servizi (cioè direttamente dal Paese in cui hanno la sede legale e sulla base dell’autorizzazione concessa dall’Autorità di vigilanza del loro Paese di origine), ovvero comunitarie o extracomunitarie che operano attraverso una sede secondaria stabilita sul territorio nazionale (succursale).

In base alla normativa comunitaria vigente, la Consob dispone nei confronti dei predetti intermediari comunitari di limitati poteri diretti di vigilanza e/o di intervento.

In particolare, sulle banche e imprese d’investimento comunitarie o extracomunitarie con succursale in Italia, la Consob è competente a vigilare soltanto sul rispetto delle regole di comportamento da parte della succursale nello svolgimento dell’attività nei confronti dei clienti italiani.

Le banche e imprese d’investimento comunitarie che invece operano in Italia in libera prestazione di servizi rimangono direttamente vigilate dalla sola Autorità del Paese di origine, anche per i comportamenti non corretti posti in essere nei confronti della clientela italiana.

Inoltre, l’investitore dovrà considerare che le controversie in materia di CFD, rolling spot forex e opzioni binarie tra clientela italiana e imprese di investimento comunitarie senza succursale in Italia non potranno essere portate davanti al nuovo Arbitro per le Controversie Finanziarie, istituito recentemente presso la Consob.

Peraltro in Italia si registra la presenza in questo settore di numerosi soggetti abusivi, cioè di soggetti sprovvisti di autorizzazione ad operare nel nostro Paese che offrono tali contratti tramite internet e che non sono sottoposti a vigilanza amministrativa da parte di alcuna Autorità.

Riassumendo:

– l’investimento in CFD, rolling spot forex e opzioni binarie, non è adatto alla maggior parte degli investitori;

– tale forma di investimento può comportare perdite anche ben superiori al capitale inizialmente investito;

– occorre procedere ad avviare l’operatività soltanto dopo aver effettivamente compreso e valutato tutti i rischi connessi all’investimento in parola;

– è necessario accertarsi sempre che il soggetto offerente sia autorizzato ad operare in Italia, consultando gli appositi elenchi tenuti a cura della Consob (per quanto riguarda le imprese di investimento) e della Banca d’Italia (per quanto riguarda le banche), reperibili sui rispettivi siti istituzionali. A tal fine è opportuno consultare altresì la sezione “Avvisi ai risparmiatori” presente sul sito istituzionale Consob, contenente le segnalazioni, provenienti da autorità di vigilanza estere, oltre che dalla stessa Consob, di attività di tipo finanziario svolte abusivamente e dei soggetti cui fanno capo.”

 

Fonte: Consob

Ok panico: la Consob blocca ancora le vendita allo scoperto!


 
 
 
 
 
 
Aggiornamento al 27 luglio 2012: La Consob proroga al 14 settembre il divieto delle vendite allo scoperto.

Consob: prorogato fino al 14 settembre il divieto di vendite allo scoperto sui titoli bancari e assicurativi

La Consob, tenuto conto delle perduranti condizioni di incertezza dei mercati finanziari, ha deciso oggi di prorogare fino alle ore 18:00 di venerdì 14 settembre p.v. il divieto delle vendite allo scoperto sui titoli del settore bancario e assicurativo, introdotto il 23 luglio scorso con la delibera n. 18283 e in scadenza alle ore 18:00 di oggi.
Il divieto riguarda sia le vendite allo scoperto assistite dal prestito titoli (“covered”) sia quelle “nude”, già vietate dalla delibera (n. 17993) dell’11 novembre 2011. Gli intermediari sono tenuti ad adottare tutte le misure e le cautele necessarie al più rigoroso rispetto del provvedimento.
E’ previsto un obbligo di notifica alla Consob senza indugio per quegli operatori che intendano avvalersi dell’esenzione prevista per l’attività di market making.
Sul sito www.consob.it sono disponibili il testo integrale del provvedimento (delibera n. 18298 del 27 luglio 2012), l’elenco dei titoli interessati, il modello per le comunicazioni relative all’esenzione per l’attività di market making nonché leFAQ (Frequently Asked Questions).
Roma, 27 luglio 2012

 
 
E si ritorna indietro di qualche mese. Tensioni sull’Italia, Banche prese di mira. La Consob che bloccava le vendite allo scoperto. Non che la cosa avesse frenato di tanto le discese dei titoli e conseguentemente degli indici italiani. Oggi, ci ritroviamo allo stesso punto. Spread impazzito intorno a 520. Gente che alla mattina non beve il caffe’ se non ha guardato il televideo per vedere a quanto siamo di spread. Atroce.
E allora…. tiratina di freno, sperando di bloccare le ruote.
Ma Huston, abbiamo un problemino. I freni sono logori. Le pastiglie non ci sono piu’. Stiamo frenando con i tacchi…..
Sta di fatto che da Venerdi scorso, ci stanno bombardando. Italia e Spagna e Grecia sono sotto attacco.! La Grecia deve uscire a Settembre perche’ l’FMI ha detto di bloccare l’ossigeno. La Spagna deve morire. L’Italia segue a ruota. Questo in sostanza il clima che si respira.
Qualcuno ipotizza la catastrofe, qualcun altro sta sfregandosi le mani e inizia (lo ha gia’ fatto da tempo) a comprare (comprarci) Italia.
Sicuramente uno dei due si sbaglia….
Certo che il blocco delle vendite allo scoperto per una sola settimana, sembra un pezzo di scotch per chiudere un secchio rovesciato….
Magari un provvedimento piu’ radicale e profondo, avrebbe dato un segnale di fermezza e l’intenzione di salvare il salvabile….
Staremo a vedere. L’effetto comunque, a poche ore dalla decisione e’ stato di un veloce recupero e di un conseguente ripiegamento. Ovvero. Guardate che non serve…. se vendiamo vendiamo. Abbiamo paura… Questo in sostanza quello che dicono gli investitori.
Ma ripeto…. qualcuno compra. Chi sta sbagliando dei due?
Il minimo di oggi (fino alle 15,47 ora in cui scrivo), è stato di 12391,41 punti, ad un soffio dal minimo del 9 marzo 2009 quando toccammo i 12332 punti prima dell’inizio di un nuovo rally azionario durato fino al 20 ottobre 2009 (calcolando la pausa di luglio e agosto quando rintraccio’ paurosamente). Da li’, sono seguiti quasi 3 anni di lateralita’ e paurose ricadute di agosto 2011 e fino ai giorni nostri. Cosa ci riserverà il futuro? Stiamo a vedere.
Di seguito la delibera consob.

Delibera n. 18283
Misure restrittive in materia di vendite allo scoperto su titoli azionari del comparto finanziario

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA’E LA BORSA

VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216, e le successive modificazioni e integrazioni;
VISTO l’articolo 74, commi 1 e 3, del decreto legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998, che assegna alla Consob il compito di vigilare sui mercati regolamentati al fine di assicurare la trasparenza, l’ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori adottando, in caso di necessità e urgenza e per le finalità indicate, i provvedimenti necessari;
VISTA la Delibera n. 17862 del 10 luglio 2011, con la quale la Consob, per garantire l’ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori, ha introdotto un regime obbligatorio di comunicazione delle posizioni nette corte su titoli azionari;
VISTA la Delibera n. 17993 dell’11 novembre 2011, con la quale la Consob, per garantire l’ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori, ha introdotto il divieto di effettuare vendite allo scoperto in assenza della disponibilità dei titoli da parte dell’ordinante al momento dell’ordine;
CONSIDERATO che le gravi tensioni sui mercati finanziari possono mettere a repentaglio la stabilità del sistema finanziario e la tutela dei risparmiatori, e tenuto conto della straordinarietà delle condizioni di mercato rilevate nelle sedute del mese di luglio 2012, caratterizzate da un rilevante incremento della volatilità e da una forte discesa dei prezzi, con particolare riferimento alle azioni delle società del comparto finanziario;
RITENUTO non più sufficiente, alla luce delle mutate condizioni di mercato, il divieto di effettuare vendite allo scoperto in assenza della disponibilità dei titoli da parte dell’ordinante al momento dell’ordine, adottato con la citata Delibera n. 17993;
RITENUTO quindi che per garantire l’ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori sia necessario e indifferibile, tenuto conto dell’evolversi della situazione di mercato, introdurre temporaneamente misure restrittive in materia di vendite allo scoperto su titoli azionari del comparto finanziario;

D E L I B E R A:

1. La vendita di azioni emesse dalle società incluse nell’elenco allegato alla presente delibera, ovunque effettuata, deve essere assistita dalla proprietà e disponibilità dei titoli da parte dell’ordinante al momento dell’ordine e fino alla data di regolamento dell’operazione.
2. Ai fini del punto che precede, non si considera utile la disponibilità dei titoli rivenienti da operazioni di prestito titoli in qualunque forma tecnica realizzate.
3. Gli aderenti ai mercati adottano tutte le misure e le cautele necessarie al più rigoroso rispetto delle prescrizioni che precedono anche quando trattano ordini provenienti da altri intermediari.
4. Le presenti disposizioni non si applicano all’attività posta in essere, nello svolgimento della propria funzione, dai market maker nonché all’attività posta in essere nello svolgimento della propria funzione nei mercati regolamentati dagli specialisti, così come definiti nel Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana SpA, e da intermediari che operano in esecuzione di un contratto di liquidità sottoscritto con l’emittente (liquidity provider).
Le disposizioni di cui alla presente delibera hanno effetto dalle ore 13.30 del 23 luglio 2012 e resteranno in vigore fino alle ore 18 del 27 luglio 2012.
La presente delibera viene pubblicata nel sito internet e nel Bollettino della Consob.
Roma, 23 luglio 2012

IL PRESIDENTE
Giuseppe Vegas

_______________________
Allegato – Società oggetto della delibera n. 18283 del 23 luglio 2012
Azimut Holding
Banca Carige
Banca Finnat
Banca Generali
Banca Ifis
Banca Intermobiliare
Banca Monte Paschi Siena
Banca Popolare Emilia Romagna
Banca Popolare Etruria e Lazio
Banca Popolare Milano
Banca Popolare Sondrio
Banca Profilo
Banco di Desio e Brianza
Banco di Sardegna Risp
Banco Popolare
Cattolica Assicurazioni
Credito Artigiano
Credito Emiliano
Credito Valtellinese
Fondiaria – Sai
Generali
Intesa Sanpaolo
Mediobanca
Mediolanum
Milano Assicurazioni
Ubi Banca
Unicredit
Unipol
Vittoria Assicurazioni
 
 

Federico Ferro.